Spettro di Trattamento

  • Addome acuto
  • Fessura anale
  • Appendicite
  • Peritonite (infiammazione del peritoneo)
  • Cancro al pancreas
  • Diverticolosi intestinale, diverticolosi, diverticolosi
  • Cancro colorettale (cancro del colon e del retto), carcinoma colorettale
  • Ostruzione intestinale, ileo, invaginazione nei neonati
  • Gravidanza ectopica
  • Infiammazione della cistifellea, colecistite
  • Cancro alla cistifellea
  • Pietre biliari, colelitiasi
  • Tumori gastrointestinali stromali, GIST
  • Emorroidi
  • Cancro al fegato
  • Fratture inguinali, ombelicali e cicatriziali (ernia)
  • Cancro allo stomaco
  • Cancro della tiroide
  • Cancro dell’esofago, carcinoma dell’esofago

Vantaggi della tecnica chirurgica minimamente invasiva

  • L’accesso al campo operatorio avviene attraverso piccolissime incisioni cutanee, che in seguito non causano quasi nessun dolore alla ferita.
  • Un recupero più rapido e una ripresa molto rapida del lavoro e delle attività sportive sono la regola. La degenza ospedaliera dura di solito solo uno o tre giorni e si ottengono eccellenti risultati cosmetici.
  • Il metodo chirurgico minimamente invasivo può essere applicato a quasi tutti i pazienti.